Tel 049 7801131 / Fax 049 8077145 | info@fidaspadova.itTel 049 8760266 / Cell 340 3217228 | info@fidaspadova.it 

Seguici su

In accordo con il CNS, in relazione alle azioni di prevenzione da attuare nella raccolta di sangue ed emocomponenti, in seguito alla diffusione anche in regione Veneto della infezione da Coronavirus, allo stato attuale si comunica, pur nella non dimostrata trasmissibilità per via trasfusionale:

- di rafforzare le misure di attenzione nella selezione del donatore: anche lievi sintomi di sindrome da raffreddamento sono causa di esclusione temporanea dalle donazioni e di conseguenza deve essere diffusa l'informazione che i donatori che presentino tali sintomi non devono recarsi a donare e questo fino a due settimane dopo la completa guarigione;

- rafforzare il messaggio dell'importanza dell'informazione post-donazione, raccomandando fortemente la comunicazione tempestiva al centro di riferimento se comparissero sintomi simili influenzali anche a distanza di 28 giorni dalla donazione;

- trattandosi di un problema di salute pubblica e non trasfusionale specifico (e non legato a vettori sui quali si possa agire con modalità preventive di disinfestazione), i donatori abitanti nel o nei paesi interessati da ordinanze NON devono recarsi a donare in punti di raccolta di altri paesi e devono seguire le istruzioni impartite dalla autorità sanitaria, che possono prevedere la quarantena e/o misure di screening di laboratorio.

Nel contempo 

Seguiranno tempestivi eventuali aggiornamenti dispositivi, sempre in accordo con le autorità competenti e nell'uniformità di comportamento per quello che si rivela essere un evento di interesse nazionale.

torna all'inizio del contenuto